Uniamo gli stili: un salotto vintage con un lampadario moderno

lampadario-bottiglie-01-400x312

I gusti, cambiano da persona a persona, c’è chi ama i colori chiari e vivaci, chi quelli neutri e chi quelli spenti e poi ci sono i gusti che riguardano lo stile da seguire per arredare la propria casa. I problemi iniziano infatti quando si va a vivere con qualcuno e non si riesce a trovare la via di mezzo giusta per accontentare un po’tutti.

C’è chi ama il vintage, chi ama il moderno e chi invece il classico e poi ci sono case arredate in modo molto strano senza rispettare alcun genere mischiando tutto e creando solo un’aria di caos. Anche l’idea di un salotto stile vintage, con un lampadario moderno, potrebbe dare una cattiva impressione secondo la nostra immaginazione, perché si uniscono due stili che in genere non hanno niente a che vedere l’uno con l’altro, invece non è così perché basta avere buon gusto e saper fare la giusta scelta per ottenere un bel risultato.

Il lampadario moderno non deve però essere eccessivo, ciò significa non coloratissimo, con una struttura rigida magari in acciaio e perché no dei vetri dai quali viene emessa una sontuosa luce a led, che illumina di originalità e particolarità la stanza. Perché inserire un lampadario moderno in un ambiente vintage? Sicuramente per rallegrare l’aria attraverso un elemento che risplende, come abbinare ad un semplicissimo tubino, una collana di pietre preziose e luccicanti attirando su di essa tutta l’attenzione. Inoltre tra questi vantaggi c’è anche quello che riguarda la pulizia, in quanto non può essere lasciato a sé per qualche settimana, altrimenti non svolge bene il suo lavoro e quindi il risultato diventa pessimo, ma per pulirlo basta veramente poco.

Oggi in commercio ci sono tanti tipi di lampadari moderni, basta dare un’occhiata qua e la per scegliere tra tutti, quello che fa al caso proprio.